Maniola jurtina

Foto: O. Casnati

Foto: O. Casnati

Distribuita ovunque nell’area Mediterranea, questa specie non sembrerebbe rivestire alcun interesse biogeografico. In realtà esistono due entità ben distinte. La sottospecie Maniola jurtina jurtina, diffusa in Spagna, Francia, Nord Africa e Sardegna e la sottospecie Maniola jurtina janira distribuita dall’Italia all’Asia. Maniola jurtina jurtina si riconosce per presenza sulle ali delle femmine di ampie aree arancio, aspetto comune nelle femmine dell’Isola d’Elba (foto in basso a sinistra). Sulle isole toscane e in Corsica vive infatti una popolazione intermedia generatasi a seguito di una storia biogeografica unica.  La particolare distribuzione di questa sottospecie conferma il legame tra le isole toscane e l’area sardo-corsa ed è considerata un modello per spiegare la biogeografia di molte specie di farfalle nell’area mediterranea.

Vola da maggio a settembre in una generazione. La larva si nutre di molte erbe tra cui PoaLolium e Festuca. Lungo il santuario è piuttosto comune soprattutto al confine tra la pineta e i pratelli di crinale.

Link utili per questa specie:
www.leps.it